fbpx
brutti_ma_buoni.jpg
  • News

Brutti ma buoni: storia di un'amicizia dal campo di calcio alla bottega del pane

Vi raccontiamo la storia di un progetto nato da un'amicizia ritrovata attorno alla passione per un mestiere ma anche all'amore per il buon cibo di qualità.


Giacomo, un diploma di liceo scientifico e un percorso non concluso per diventare  ingegnere meccanico, un'esperienza decennale come fornaio presso i migliori panifici di Ancona, decide che è il momento di iniziare un progetto proprio per mettere a frutto la propria conoscenza e sperimentare nuove forme di produzione con lievito madre, farine integrali, in chiave contemporanea. Chiede all'amico Carlo, ragioniere e un passato sul campo di calcio dove i due si erano conosciuti anni prima,  di unirsi nell'impresa poiché sapeva che avrebbe sposato il tipo di progetto. Carlo, tornato da poco dopo un lungo girovagare tra Australia ed Asia, accetta l'offerta dell'amico ritrovato ponendo come condizione di introdurre una linea di produzione vegana, che lui stesso in quanto vegano avrebbe seguito.

Parte così poco più di quattro anni fa nel 2017, Brutti ma Buoni, un panificio in cui Carlo e Giacomo, entrambi trentunenni di Osimo, mettono in pratica la loro passione per la sperimentazioni con grani antichi, farro segale e  cercano ogni giorno di migliorare i loro prodotti attraverso  studio, formazione, passione ed utilizzo di prodotti di qualità.

Racconta Carlo : "lo studio e la sperimentazione sono stati fondamentali per essere dove siamo oggi; siamo consapevoli che abbiamo tanto da  apprendere, da scoprire e che possiamo migliorare".
La ricerca della materia prima è fondamentale per i due giovani i quali amano lavorare con grani locali ma anche con  tutte le materie che rendono i prodotti eccellenti. Ed ecco che  l'incontro con le farine PETRA ha segnato una svolta nella loro produzione;  attraverso la formazione on line della  Scuola del Molino, sono riusciti a perfezionare la modalità di realizzazione del pane, impastato con licoli e lasciato maturare minimo 24 ore. Tante le varietà di pani realizzate con la vasta gamma di prodotti del mondo PETRA, come la pagnotta con Bonsemì e PETRA 9 o il pane con segale 50% e Petra 9 50%.

Un ambiente accogliente, frizzante, con uno staff giovane e disponibile, vi accoglierà nel locale di Osimo, aperto dal lunedì al sabato fino alle 20.
Oltre alle varie tipologie di pane, troverete ottima pizza tipo romana realizzata interamente con PETRA 1, crostate e biscotti con Petra 5 e una grande varietà dolci vegani con farine locali.

Non poteva mancare in questo periodo una produzione dedicata al carnevale, che Carlo ha voluto proporre in versione vegana. Leggete qui la ricetta delle chiacchiere vegane.

Seguiteli su facebook

Contatti

  • Olivetti Gianluca
    via del Molino 20 bis
    60035 Jesi (AN)
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ditta Olivetti Gianluca. C.F. LVT GLC 75T22 E388C - P.iva 02171850429 - REA AN 167212 - All rights Reserved. Made by FC Informatica