fbpx
66640956_10218819527230168_2463639875740499968_n.jpg
  • News

Pomodoro San Marzano Day

Un giorno di luglio nell'agro sarnese nocerino: san marzano day : la storia si ripete


Tanta l'aspettativa che gli abili timonieri della DANICOOP hanno saputo creare attorno all'evento tale da farti decidere di  fare sei ore di viaggio sotto il sole di luglio per poter dire c'ero anche io. Ma soprattutto per poter portare testimonianza di cosa significa per  la comunità della terra sarnese , il SAN MARZANO DOP.

Un efficientissimo staff ci accoglie a POMODORIA la pizzeria agricola nata proprio all'interno dei locali della DANICOOP; tanti ospiti da ogni parte d'italia e del mondo accorsi a Sarno per festeggiare il SAN MARZANO DOP, assistono agli interventi degli ospiti ridendo divertiti alle battute di Ciro Giustiniani  comico partenopeo  nonchè compagno di scuola del Presidente Paolo Ruggiero che ha aperto la serata.

A seguire le parole trascinanti ed inequivocabili dell'ammiraglio Eduardo Ruggiero:  "noi creiamo economia virtuosa esportando la qualità nel mondo ed aiutiamo gli agricoltori del territorio a preservare l'unicità del nostro prodotto". "Noi stiamo con i contadini" afferma  deciso Ruggiero e anche noi tutti presenti alla festa questo lo abiamo fortemente compreso.

A rafforzare le parole di Ruggiero, l'intervento del Maestro Pizzaiolo Enzo Coccia della celeberrima Pizzeria la Notizia di Napoli peraltro anche quest'anno tra le migliori italiane nella classifica appena uscita di 50 TOP PIZZA 2019;  il Maestro parla del ruolo del pomodoro San Marzano come elemento di coesione di una comunità che va dai contadini ai pizzaioli ai cuochi fino alle massaie che ogni giorno cucinano. Grazie al lavoro dei Ruggiero si è ridata dignità ad unaq comunità, afferma. Oggi il San marzano DOP è il simbolo di una regione che grazie a questa eccellenza può guardare al futuro. Colpisce infine la convizione che l'unico modo che ha l'Italia per competere con i colossi dell'econimia mondiale sia proprio la tipicità locale, diversa in ogni angolo e che deve essere valorizzata e fatta pagare.

A sottolineare infine l'importanza del lavoro di recupero di questa tipicità locale, portatata avanti dalla famiglia Ruggiero attraverso DANICOOP, l'intervento del Professore .Luigi Frusciante, ordinario di Genetica agraria presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II che ha sottolineato l'mportanza de recupero di tale varietà che altrimenti come in molti altri casi , sarebbe andata perduta. Interessante l'accento posto sull'unicità del territorio in cui tale DOP nasce e matura, che la rende unica ed inimittabile.

La coesione di quella comunità si è respirata totalmente durante la serata; un percorso lungo i giardni del Pomodoro San Marzano, una piccola parte di campi coltivati a San Marzano che incorniciavano il cammino dei partecipanti. Un cammino che ha condotto gli oltre 5000 intervenuti attraverso la degustazioni di specialità campanane e non solo dall'apertivo fino agli ottimi dolci realizzati a base di Pomodoro.

Protagonista indiscussa la PIZZA, realizzata in tutte le sue declianzioni dai maestri pizzaioli accorsi per l'occasione da ogni parte d'Italia.
Ma anche i maestri che hanno reso celebre  GUSTAROSSO nel mondo hanno voluto onorare Sarno della loro presenza, uno spazio con le le specialità dei maestri Gianluigi Tosches dal Brasile, Gianluca Donzetti dall'Austrsalia e Amr Arefai da Kuwait City che hanno realizzato impasti con le farine PETRA.

Ad accompagnare il cibo, ottimivini di produttori campani, dal Cilento al beneventano.

Intento perfettaemente raggiunto quello di ridare dignità al lavoro dei contadini che ogni giorno difendono con il loro lavoro l'identità del proprio territorio.

Noi per la prima volta alla festa, lo abbiamo fortemente compreso, l'intento della famiglia Ruggiero di difendere tale tipicità perchè con la difesa del SAN MARZANO DOP, si ridà dignità ad una regione intera.

La tipicità, come ha affermato il Maestro Coccia, trascina dietro di sè , una cultura, una storia ed è dunque volano per una crescita economica attraverso l'enogastronomia.

Contatti

  • Olivetti Gianluca
    via del Molino 20 bis
    60035 Jesi (AN)
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ditta Olivetti Gianluca. C.F. LVT GLC 75T22 E388C - P.iva 02171850429 - REA AN 167212 - All rights Reserved. Made by FC Informatica